Certificato ATP: la normativa per il noleggio dei veicoli refrigerati

Noleggio furgoni refrigerati Gimax

 

Con Gimax è possibile noleggiare furgoni refrigerati scegliendo entro una vasta gamma di veicoli.

I furgoni refrigerati vengono usati per il trasporto di sostanze deperibili destinate all’alimentazione umana da trasportare in regime di temperatura controllata A.T.P.

Questa sigla fa riferimento a tutti gli accordi sui trasporti internazionali delle derrate deteriorabili e dei mezzi speciali da utilizzare per questi trasporti. L’attuale normativa è frutto di un accordo sottoscritto a Ginevra il 1° settembre 1970: l’obiettivo da perseguire è stato quello di proteggere le merci alimentari deperibili, proponendo nuove soluzioni che salvaguardassero la salubrità del cibo e le loro regole di conservazione.

Chi rilascia il certificato ATP

Dal 1984 il certificato Atp viene rilasciato dal Ministero dei Trasporti, che provvede alla verifica delle norme di collaudo attraverso gli uffici provinciali della Motorizzazione Civile, mentre l’aspetto igienico viene demandato agli uffici locali del Ministero della Sanità.

Le norme Atp indicano puntualmente la temperatura a cui deve essere trasportato ciascun elemento; si tiene conto della distribuzione frazionata della merce e della possibilità che le porte del vano frigorifero del furgone vengano aperte e chiuse ripetutamente senza causare sensibili sbalzi della temperatura. Inoltre i mezzi destinati al trasporto di merci surgelate devono essere dotati di un termoregistratore omologato; i dati raccolti e ordinati devono essere conservati per almeno un anno.

Ogni furgone frigo necessita dell'attestazione Atp; è un documento su cui vengono riportati i dati identificativi del veicolo: la marca, il tipo, il numero di telaio, la targa, gli estremi del verbale di isotermia che determina il valore “K” del veicolo e le rese frigorifere, il numero di verbale del gruppo frigorifero, la classificazione Atp del mezzo e la scadenza del certificato.

Certificato ATP: Per quali alimenti è prevista?

Questi sono gli alimenti per cui è prevista la certificazione Atp [sostanze riportate nell'allegato I alla lettera prot. n. 0666/4203/14(0) del 18/09/1985 (Ministero dei Trasporti Direzione Generale M.C.T.C. IV Direzione Centrale Div 42)]:

  • latte alimentare
  • latte concentrato parzialmente disidratato
  • latte fermentato destinato alla stabilizzazione col calore
  • latte aromatizzato
  • latte pastorizzato
  • bevande a base di lattefurgone refrigerato Gimax
  • creme di latte
  • sangue destinato alla produzione di proteine, plasmatiche
  • burro
  • burro anidro liquido (mezzo calorifero)
  • carni fresche
  • carni congelate
  • prodotti ittici freschi
  • tutti gli alimenti congelati e surgelati (compresi i gelati, i succhi di frutta, le uova sgusciate)
  • frattaglie, pollame, selvaggina, molluschi eduli, lame branchi)
  • formaggi freschi
  • ricotta

Il certificato Atp ha una validità di sei anni dalla data del primo rilascio; a sei anni il rinnovo viene effettuato tramite i centri di collaudo per altri tre, e potrà poi essere rinnovato per altri tre ancora; al raggiungimento dei dodici anni, il rinnovo diventa di competenza dei centri prova, e ha una durata di sei anni.