Immatricolazioni auto: nel 2021 un auto su tre è ibrida

immatricolazioni auto ibrida

Buone notizie per il mercato dell’auto e soprattutto per il clima arrivano dai consueti report mensili divulgati dall’UNRAE (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri). Alla fine di Agosto infatti, le immatricolazioni di auto ibride hanno superato quelle di auto diesel e benzina, segno inequivocabile di come il mondo del trasporto privato (produttori e clienti) si stia spostando verso soluzioni meno energivore e dalle emissioni più contenute. 
 

 

Immatricolazioni auto: i numeri dei Q1, Q2 e Q3

Vediamo i dati. Stando al report dell’UNRAE diffuso lo scorso primo settembre, il milione e sesssantanovemila (1.069.875) auto immatricolate tra gennaio e agosto 2021 è così suddiviso:

 
  • Benzina: 332.771

  • Diesel: 255.769

  • Gpl: 72.811

  • Metano: 24.287  

  • Ibride: 345.490

  • Elettriche: 38.744

 

Come da titolo, con 345490 unità immatricolate, le auto ibride surclassano tanto la motorizzazione a benzina (+12.719) che soprattutto quella diesel, in questo caso con ben 89.721 unità immatricolate in più.

 

Anche scorporando le ibride tout court dalle ibride plug-in (PHEV), il dato è comunque positivo: con 298.069 immatricolazioni auto, le ibride superano comunque le motorizzazioni full diesel, pur non arrivando a toccare cifre vicine a quelle delle motorizzazioni benzina. 

 

Nello specifico trionfano le ibride benzina (mild, full, plug in), che con 301303 veicoli immatricolati (28%) staccano nettamente le ibride diesel, che con 44187 auto rappresentano solo il 4,13% delle nuove immatricolazioni. 
 

Il confronto con il 2019: la crescita dell’ibrido

Il confronto con le immatricolazioni auto del 2019 è particolarmente istruttivo per comprendere la portata dei cambiamenti in corso. 

Le motorizzazioni full diesel sono passate dalle 578.762 unità del 2019 (41,77% delle immatricolazioni) alle 255.769 del 2021 (23,9%), con un restringimento di oltre 17 punti percentuali della propria quota. 

Calo meno netto, ma comunque significativo, si registra per le immatricolazioni di auto a benzina, che da una quota del 43,45% (578.762 unità) sono passate al 31,1% delle nuove immatricolazioni (-12%).

Al contrario le ibride sono passate da uno share del 5,35% (71.333 veicoli su 1331712 immatricolati) ad oltre il 32% delle nuove immatricolazioni, con una crescita registrata di quasi 27 punti percentuali. 
 

Il lento decollo dell’elettrico

Anche la mobilità full electric registra un incremento degno di nota, passando dallo 0,5% dei veicoli immatricolati nel 2019 ad un rispettabile 3,6% del parco immatricolazioni 2021

Beninteso, non sono numeri che fanno gridare al miracolo (da 6455 veicoli a 38744). Del resto - come è noto - la mobilità 100% elettrica deve superare alcuni ostacoli importanti (tra cui autonomia e tempi di ricarica) per conquistare le tratte extraurbane e i tragitti a lunga percorrenza. 

Avendo come suo naturale mercato di sbocco la mobilità urbana a corto raggio, è comprensibile come buona parte degli automobilisti sia più orientata su soluzioni ibride dotate di un nettamente migliore rapporto tra autonomia e tempo di ricarica.
 

 

Previsioni per il Q4 e la necessità del rinnovo del parco circolante

È alquanto probabile che il trend rimarrà tale anche nell’ultimo quarto del 2021, anche grazie al recente rinnovo degli ecoincentivi statali con il decreto sostegni bis dello scorso 23 luglio. 

Sono infatti stati stanziati oltre 260 milioni di euro per la rottamazione di auto vecchie l’acquisto di auto nuove a basse emissioni di CO2, tanto più consistenti quanto inferiori sono le emissioni al chilometro. Una misura che naturalmente favorisce l'immatricolazione di veicoli ad emissioni controllate come le ibride benzina e le elettriche.

In questo modo, l’esecutivo spera di ottenere un significativo svecchiamento del parco auto circolante, che secondo stime UNRAE è costituito per oltre il 28% da motorizzazioni precedenti all’Euro 4 (Euro 0, 1 ,2 ,3). 

Anche Gimax si sta muovendo in questo senso: da qualche tempo infatti stiamo costruendo una flotta di autovetture esclusivamente elettriche (in costante ampliamento) nelle nostre sedi di Torino (Rivoli, Moncalieri) e Milano (Pero, San Giuliano Milanese) che puoi comodamente vedere e prenotare proprio qui dal sito. 

 

Vieni a provare la mobilità full electric da Gimax! 

 

Get the max, noleggia un Gimax!


CONDIVIDI SU

Condividi l'articolo su Facebook Condividi l'articolo su Twitter Condividi l'articolo su Linkedin Condividi l'articolo su Whatsapp